Home > Senza categoria > LA FIGLIA DI VAN HELSING

LA FIGLIA DI VAN HELSING

18 Giugno 2007


Breve storia in bianco e nero con un’unica nota di colore………il sangue.

La vampira riesce a bloccare il braccio armato della furia bionda, ne nasce una superba prova di forza, sono entrambe in ginocchio, seno contro seno, respiro contro respiro.
Sanno bene ke stanno sostenendo una lotta, ke non potrà essere sospesa, nè potrà finire ai punti.

Una lotta dove arrendersi e morire sarebbe tutt’uno.

Categorie:Senza categoria Tag: ,
  1. Raz
    18 Giugno 2007 a 21:57 | #1

    Un grazie ai soliti 3/4 ke lasciano commenti, agli altri dico ke anche gli insulti sono meglio del silenzio.
    Grazie.

  2. GIULIO
    18 Giugno 2007 a 22:26 | #2

    Ma quali insulti, di che insulti parli? Bravo e basta Raz!!!

  3. marcostefano
    18 Giugno 2007 a 23:18 | #3

    Rosso sangre e blu di metilene . Dico bene ?

  4. ghigo
    19 Giugno 2007 a 0:29 | #4

    non c’è da illudersi, caro Marcos, stavolta vince la bionda.

  5. Anto
    19 Giugno 2007 a 1:38 | #5

    Anche io tifo per la bionda: il male non può vincere… almeno nei fumetti.

  6. Raz
    19 Giugno 2007 a 11:03 | #6

    Come no!? E i vari Diabolik, Kriminal, Satanik, Zora, Jacula e chi più ne ha più ne metta?

  7. Maurizio
    19 Giugno 2007 a 19:56 | #7

    Raz, ti trasmetto una cronaca la cui fonte la rende attendibile al cento per cento.
    Alla fine degli anni Venti del secolo scorso, negli U.S.A. due giovani cowgirls si sfidarono a duello probabilmente per rivalità in amore. Lo scontro avvenne con le sciabole, a cavallo. Non ricordo se ” La Domenica del Corriere ” ” Il Mattino Illustrato ” o ” La Tribuna Illustrata ” dedicarono una tavola al fatto, tavola che era sullo stile di quelle che faceva Achille Beltrame. Nella tavola si vedevano le due fanciulle battersi a cavallo a colpi di sciabola. Il terreno dello scontro era un campo circolare recintato, tipo quelli dove si fanno pascolare i cavalli. Intorno alla staccionata alcuni uomini seguivano il duello.
    Ripeto: è una storia la cui fonte è assolutamente attendibile.

  8. Raz
    19 Giugno 2007 a 20:25 | #8

    Me la ricordo, la tavola era di Walter Molino.

  9. Maurizio
    19 Giugno 2007 a 20:32 | #9

    Bene, sono contento che abbiamo un riscontro in comune.

  10. Raz
    19 Giugno 2007 a 21:24 | #10

    Certo ke lei signor Maurizio è proprio un bel……. “volpino”.
    Guarda ke cosa ti sei andato a inventare per far vincere una bionda
    e farla stare al collo a Marcos, non l’hai proprio digerita la vittoria di Totsie eh!?

I commenti sono chiusi.