Archivio

Archivio Giugno 2007

Esagerazioni!

28 Giugno 2007 29 commenti


Visto ke ogni tanto vengo trattato da maniaco, e voi ke guardate lo siete almeno quanto il sottoscritto, allora beccatevi queste due “esagerate”.
Esagerate in tutti i sensi e…………. buon divertimento.

Categorie:Senza categoria Tag:

MUD WRESTLING

26 Giugno 2007 24 commenti


Da: “Le memorie di un markettaro”.

Oggi ho deciso ke vi sfiancherò con una mia esperienza professionale.
Voi direte: Ma ke c’entra questo con la lotta femminile? Aspettate.

Un giorno, di qualche anno fa (parecchiotti) mi venne commissionata da una ditta una campagna pubblicitaria per il rilancio di un marchio molto noto ke produceva, e produce, salviettine umidificate e profumate, non posso fare il nome ma non sarà neanche difficile scoprire di chi si tratta, provate a fare il nome di una marca, la prima ke vi viene in mente……esatto! Quella lì.

Naturalmente avrei dovuto sottoporre più di una soluzione alla riunione ke si sarebbe tenuta da lì a una settimana.
Grazie al cielo, le idee non mi sono mai mancate, comincio a lavorarci subito, il progetto era stimolante.
Tra tutte le idee ke mi frullavano si faceva sempre più strada un’idea un po’ “particolare” ke in cuor mio sapevo sarebbe stata la proposta MAI SCELTA, l’idea, però, mi piaceva troppo e dopo essere stato a lungo combattuto se proporla o bocciarmela da solo, decisi di provarci. AUDAX FORTUNA JUVANT!

E venne il giorno della fatidica riunione, presenti: il Direttore Marketing, un paio di belle signore-manager, una Resp. della Produzione, l’altra Responsabile di non ricordo ke e ………. dulcis in fundo: nientepopòdimenokè… il Presidente con tanto di segretaria personale al seguito (chissà come mai, sempre gnocca!)

Cazzolina! Non me l’aspettavo, 3 “sciure” in una botta sola, mi scopro un po’ in imbarazzo, ma ke faccio?
Ormai il “bozzetto-shock” non me lo posso certo ingoiare, o la va o la spacca!
Comincio la presentazione dei vari lay-out, ognuno accompagnato da un breve preambolo per giustificare certe scelte “strategiche”
(ke non vuol dire un cazzo ma ci sta sempre bene.)
Dalle loro espressioni intuisco di essere sulla buona strada, cominciano già i primi commenti su questa o quell’altra soluzione.
Io mi gaso e salto su con: -Ma non è finita!- e mi gioco l’ultima cartuccia estraendo il bozzetto-shock.

Il bozzetto ritraeva: 2 avvenenti, sinuose e atletiche ragazze in coloratissimi bikini ke ben poco lasciavano all’immaginazione, ke si fronteggiavano con i piedi immersi in una vasca di fango, sotto l’immagine figuravano le varie confezioni del prodotto accompagnate dallo slogan: SE UN LAVORO SPORCA E FA SUDARE XXXXX&YYYYY DOVETE USARE.
Badate bene, ho detto le due ragazze si “fronteggiavano” tra loro non c’era il benchè minimo contatto fisico, questo perchè, ovviamente, avevo già pensato di eliminare tutte le possibili implicazioni sessuali. Si fronteggiavano……….e basta!

Ora immaginate di essere appena usciti dalla doccia, indossate solo l’accappatoio bello umido e vi preparate così ad affrontare la notte siberiana all’addiaccio.
Immaginate il gelo?………..Peggio!
Nessuno parla più, i volti accigliati, mentre mi dò mentalmente del Pirla per aver rovinato tutto, sempre mentalmente faccio fuori diverse confezioni del prodotto stesso.

Finalmente, il Pres. rompe un silenzio ke sembrava non finire mai, durante il quale il sottoscritto aveva ormai perso circa 25 litri di liquido, con un: -Mhà!? Niente da dire, bello è bello! Ma non si può!!!- (i leccaculo non si esprimono mai prima di Lui per paura di dire qualcosa ke non sia condiviso).
La prima a parlare dopo il Pres è cmq una delle due manager, (le donne sono comunque le più coglionute) -Ma siamo proprio sicuri ke non si può?- Da lì in avanti,il finimondo!discussioni, dissertazioni, commenti, perfino qualche battuta (gli uomini, manco a dirlo)
Mezz’ora durante la quale io non parlo più, ne faccio tesoro per il recupero dell’apnea
precedente. Capisco di averli in pugno, ma il Pres è MOLTO combattuto, non sa più ke pesci pigliare e……….udite, udite, con mia somma sorpresa, le più accese sostenitrici sono proprio le due signore! A un certo punto in uno slancio di democraticità, il Pres
si rivolge alla sua “segregnokka”: -Cinzia, lei cosa ne dice, un’immagine cosi, come donna, la offende?- La segregnokka ke fino a quel momento era stata l’unica a tacere
(daltronde c’è anche il proverbio: Segretaria gnocca non apre bocca…..ma se la apre…..
chiedete a quell’altro Presidente quel………Clinton?)
Cazzata, vabbhè!
Fatto sta ke la segregnokka arrossisce (incredibile! Non l’avevo fatta una capace di arrossire) ma ha il potere di sbloccare la situazione con un suo “illuminato” parere: -Bhè, particolare è particolare, no…. direi di no, non mi offende.-
Il Pres sembra invasato, si alza di scatto porgendomi il bozzetto con un secco, deciso,
-PROCEDIAMO!-
Non credo alle mie orecchie, ce l’ho fatta! il D.M. con noncuranza mi fa -Magari mi avvisi quando ha intenzione di procedere con lo scatto, forse vengo ad assistere.-
MA VAAAAAAA??????? BEL VOLPONE!!!!!!!! -Certo non mancherò.-
Il Presidente non dice nulla ma da come lo guarda percepisco una nota di giallo-invidia.

Insomma è fatta, MA……. c’è un MA.

Il mattino dopo sono già in contatto con l’Agenzia per il “casting” le protagoniste le scelgo IO! Magari già ke ci sono faccio fare qualche scatto in più, kemmefrega? Paga il cliente…
Sul più bello……..DRIIIIIINNN! il telefono, ho un pessimo presagio, so già di ke cosa si tratta: è la segregnokka: -Buongiorno sono Cinzia Xxxxxxx Mi spiace ma le devo dare una cattiva notizia…- la sento imbarazzata, me la immagino ke arrossisce al di là del cavo, fingo di cadere dal pero: -Di ke cosa si tratta?- – Ehm, sa com’è, il Dottor YYYYY non ci ha dormito tutta la notte e stamattina ha deciso ke non se la sente,
avremmo scelto la proposta B- Sono molto contrariato ma fingendo tutta l’indifferenza ke mi riesce di fingere in quel momento: -Non c’è problema, ma per curiosità, posso sapere il motivo?- – Ehhhh, ha detto il Dottore che è TROPPO CONTURBANTE e non se la sente.-

CAZZO E STRACAZZO! TROPPO CONTURBANTE? Ma se non si toccano nemmeno!!!

Cerco di convincermi ke per me non cambia niente, il compenso è sempre quello, anzi, a voler ben vedere la soluzione B mi fa lavorare anche di meno, ma non c’è niente da fare, mi rimane appiccicato addosso quello spiacevole, insopportabile sentore di sconfitta.
Al di là della mia passione per la lotta femminile, io il lavoro l’ho sempre preso cercando di dare il meglio ed ero e sono tutt’ora convinto ke quella sarebbe stata la campagna più azzeccata per quel prodotto, quella di maggiore impatto……..peccato!!!

Con questo cosa voglio dire? Non lo so, però c’ho ragione!
In Italia non eravamo pronti per questa disciplina, ke sia ludica o no.
Da quando collaboro per questi due blog ke si dividono 3/4 frequentatori al massimo pur essendo Campioni di Ascolti, ho capito ke non siamo pronti neanche adesso e……. ahimè! Probabilmente non lo saremo mai!!!

P.S.
Naturalmente non sono più in possesso del bozzetto originale ke è rimasto al cliente
e di cui, secondo me, il Pres si è fatto un bel quadretto alla faccia del D.M.
Ma l’immagine era più o meno questa:

Categorie:Senza categoria Tag:

LA FIGLIA DI VAN HELSING

24 Giugno 2007 8 commenti


Breve storia in bianco e nero con un’unica nota di colore……….. la cenere.

La bionda ragazza, faticosamente, si rialza, fiera, vittoriosa.
Ai suoi piedi una montagnetta di cenere ke ricorda una forma vagamente umana, tutto
ciò ke rimane di quella ke fu, per secoli, la terribile creatura.

Suo padre: Van Helsing “l’Ammazzavampiri” sarebbe “orgoglione” di lei.

Come dire? “Impara l’arte e mettila da parte!”

Categorie:Senza categoria Tag: ,

LA FIGLIA DI VAN HELSING

22 Giugno 2007 5 commenti


Breve storia in bianco e nero con un’unica nota di colore……….il sangue.

I vampiri, si sa, finchè son vivi, o meglio………”immorti” invecchiano pochissimo rispetto agli umani.
Per contro quando la loro vita di creature della notte termina deperiscono molto più in fretta.

Categorie:Senza categoria Tag: ,

LA FIGLIA DI VAN HELSING

21 Giugno 2007 7 commenti


Breve storia in bianco e nero con un’unica nota di colore……….il sangue.

Lo scontro è stato durissimo, la ragazza bionda si rende conto ke non avrebbe saputo resistere un minuto di più, adesso però la vampira è battuta, sta rendendo la sua anima nera al suo signore e padrone……….il diavolo!

Categorie:Senza categoria Tag: ,

LA FIGLIA DI VAN HELSING

19 Giugno 2007 10 commenti


Breve storia in bianco e nero con un’unica nota di colore………il sangue.

La vampira e la ragazza bionda si rotolano per terra, un furibondo corpo a corpo, violento
ed eccitante pur nella sua crudeltà.

La lotta è sempre più aspra fino a quando……………..ZAF!!!………………. il micidiale paletto di frassino non trova la sua strada!

Categorie:Senza categoria Tag: ,

LA FIGLIA DI VAN HELSING

18 Giugno 2007 10 commenti


Breve storia in bianco e nero con un’unica nota di colore………il sangue.

La vampira riesce a bloccare il braccio armato della furia bionda, ne nasce una superba prova di forza, sono entrambe in ginocchio, seno contro seno, respiro contro respiro.
Sanno bene ke stanno sostenendo una lotta, ke non potrà essere sospesa, nè potrà finire ai punti.

Una lotta dove arrendersi e morire sarebbe tutt’uno.

Categorie:Senza categoria Tag: ,

LA FIGLIA DI VAN HELSING

18 Giugno 2007 3 commenti


Breve storia in bianco e nero con un’unica nota di colore……….il sangue.

In effetti l’immediata reazione della ragazza bionda è talmente violenta da sorprendere la Regina delle Notte, la vampira sembra essere in difficoltà di fronte a tanta veemenza.
La lotta per la sopravvivenza è iniziata, infuria senza esclusione di colpi, la vampira realizza
ke il suo pasto non sarà un pasto facile…..

Categorie:Senza categoria Tag: ,

LA FIGLIA DI VAN HELSING

16 Giugno 2007 5 commenti


Sottotitlo:
Breve storia in bianco e nero con un’unica nota di colore…….il sangue.

E’ mezzanotte (quasi per tutti).
La vampira si alza dalla sua cripta, ha sete, molta sete e sa già dove dirigersi per dissetarsi,
silenziosamente penetra nella stanza della ragazza bionda.
Si avvicina al suo letto pregustando il fiero pasto, ma la ragazza bionda è ancora sveglia,
dalla sua espressione si intuisce subito ke non sembra affatto intenzionata a mollare il colpo, ha un Crocefisso sul comodino ed un paletto di frassino acuminato ke sfila da sotto il cuscino, come se si fosse aspettata quella visita……..

Categorie:Senza categoria Tag: ,

La Metro Goldwin Raz Pictures

15 Giugno 2007 11 commenti


Presenta:
Breve storia in bianco e nero con un’unica nota di colore…………..il Sangue!

Categorie:Senza categoria Tag: , ,